Il Blog

Guasto TIM Business

La nostra associazione presta la propria assistenza anche alle aziende, pur se, tecnicamente, non si tratta di consumatori. Tuttavia, di fronte ad un colosso come TIM e in presenza di contratti “per adesione” tutti gli utenti sono, sostanzialmente, consumatori.

Perciò se stai patendo una interruzione della tua linea business, contattaci per avere la migliore assistenza possibile.

Ti aiuteremo a:

  1. Far riattivare la linea se il guasto è ancora in corso
  2. Orientarti nel prendere decisioni se hai dubbi su cosa fare
  3. Impedirti di commettere gli errori più comuni
  4. Ottenere il giusto indennizzo per il guasto della linea

Cos’è la linea TIM Business

Partiamo dal principio, non tutte le linee sono uguali: il contratto residenziale e quello business hanno costi diversi ma anche diritti diversi.

Se hai una partita iva e utilizzi la linea TIM con un contratto business Telecom Italia sarai tutelato come professionista che utilizza la linea per lavoro.

Le conseguenze che ne derivano sono principalmente due:

  1. Tempi di assistenza più brevi
  2. Indennizzi doppi in caso di disservizio Tim

I tempi previsti per la risoluzione del guasto in Telecom partita iva sono “entro il primo giorno lavorativo successivo alla segnalazione”  (contro i due per il residenziale)

Per quanto riguarda gli indennizzi invece, quelli previsti dalla carta servizi sono del 50% del canone mensile per ogni giorno di ritardo.

Come segnalare il guasto della linea nel servizio TIM business

La segnalazione guasti Tim business può avvenire:

  1. Per telefono:

  • 191 per tutti i Telecom P Iva
  • Numero verde 800191101 per TIM Business assistenza
  • 800.191102 Assistenza tecnica Tim Alice profili business

Importante: se decidete di segnalare il disservizio TIM per telefono, fatevi rilasciare il codice identificativo guasto.

  1. FAX Telecom Italia servizio clienti business

  • TIM assistenza per linea telefonica aziendale 000191
  • TIM servizio clienti per il mobile 800 423131
  1. Mybusiness TIM

Alla propria My business TIM (portale personale di ogni azienda) si può accedere dalla Tim Business area clienti  nella quale è possibile accedere al servizio clienti aziende tim per ottenere:

  • Assistenza tecnica (la cosa che in questa sede ci importa maggiormente)
  • Informazioni su fatture e pagamenti
  • Verifica dello stato delle linee e dei servizi

In alternativa si può utilizzare l’app My business TIM con le stesse funzioni.

Cosa fare se il problema non viene risolto

Qualora TIM non risolva il problema tecnico nei tempi contrattualmente previsti potrebbe essere necessario promuovere un’azione innanzi al Corecom per la risoluzione del guasto, tramite la procedura d’urgenza (GU5) . Rivolgiti a noi senza indugio perché il guasto TIM potrebbe avere le ore contate!

Gli errori più comuni da evitare

Da tanti anni seguiamo problemi di questo tipo e sappiamo che, molto spesso, gli utenti commettono errori dettati dall’istinto e dalla preoccupazione, ecco i due più ricorrenti:

1 Smettere di pagare le fatture

Molte aziende, per frustrazione, smettono di pagare le fatture di TIM sperando erroneamente di attirare l’attenzione o pensando che, in assenza del servizio, quelle fatture non siano dovute.

E’ sicuramente vero che le fatture emesse da TIM riferite al periodo di disservizio non sono dovute , ma bisogna considerare quanto segue:

  • Le fatture arrivano con un certo ritardo rispetto al periodo di fatturazione. Significa che se avete un disservizio e siete a maggio e vi arriva la fattura con scadenza Maggio, quest’ultima riguarderà il mese di Aprile (in cui il servizio funzionava) perciò rischiate di omettere il pagamento di una fattura comunque dovuta.
  • Le fatture relative al periodo di disservizio saranno stornate e rimborsate con il nostro intervento, al contrario, smettere di pagare aggiungerebbe soltanto una sospensione amministrativa al problema tecnico, rendendo la situazione ancora più complicata.
  • Non attirate l’attenzione di nessuno: TIM è un’azienda con milioni di clienti, la gestione della fatturazione è in mano ai computer e gestita in modo automatico. Non c’è nessuna persona che osserverà “Oh Mario Rossi ha smesso di pagare, chissà che è successo, quasi quasi lo contatto e vedo se va tutto bene!”
  1. Inviare disdetta per sottrarsi alla fatturazione

Come vedremo nel prossimo paragrafo, se una linea affari non funziona, è TIM a doversi preoccupare degli indennizzi e dei rimborsi che vi deve, non voi! Eppure molta gente, a fronte di una linea che non funziona da mesi, si preoccupa più delle fatture che le arrivano che del proprio diritto alla riattivazione della linea e all’indennizzo.

Ci troviamo perciò di fronte a paradossali casi di utenti che, per non pagare 50 euro mensili, chiedono a TIM disdetta della linea in costanza di disservizio, facendo un enorme favore a TIM!

E’ chiaro che se siete da 30 giorni senza linea e inviate una disdetta, il periodo indennizzabile si fermerà a quel giorno. Magari non pagherete 50 euro di fattura ma perderete, ipotizziamo, un mese di indennizzo, pari ad € 750 (vedi paragrafo successivo), e il rimborso della fattura pagata a cui avevate comunque diritto: si tratta di un clamoroso autogol.

Non fatelo!

L’indennizzo sulla linea TIM Business

Per quanto riguarda gli indennizzi invece, come abbiamo già visto, quelli previsti dalla carta servizi sono del 50% del canone mensile per ogni giorno di ritardo.

Se invece dovesse svolgersi la procedura di definizione innanzi al Corecom, per una linea affari Telecom sono previsti i seguenti indennizzi:

  • Tim business fisso € 12 per la linea voce per ogni giorno
  • Tim Business Fibra € 16 al giorno per ogni giorno di interruzione della linea dati (NB la linea voce, pur se tecnicamente, viaggia sulla linea dati, viene comunque indennizzata a parte come al punto precedente)
  • Adsl TIM aziende € 12 al giorno
  • Tim Business mobile € 12 al giorno

Pertanto un’azienda, o un professionista, se resta senza linea voce e dati, avrà diritto ad un indennizzo di € 24 giornalieri se ha la linea adsl e di € 28 giornalieri se ha la linea fibra.

Se avete subìto un danno maggiore è possibile comunque richiedere il maggior danno con la Giustizia ordinaria, ma occorrerà provare il nesso causale del danno subìto e l’entità dello stesso danno.

Tuteliamo i tuoi diritti
affidati ad avvocati professionisti